Come sturare il lavandino otturato

Hai provato a sturare il lavandino otturato del bagno e non ci sei riuscito? Ti spieghiamo come fare prima di chiamare un nostro idraulico. Capita a tutti prima o poi. Probabilmente avrai già provato la classica ventosa o l’idraulico liquido ma l’acqua è stagnante, ancora lì, sporca e maleodorante che non va via. Calma e pazienza, è necessario capire il punto in cui lo scarico si è otturato. Potrebbe trattarsi del sifone immediatamente sotto lo scarico, o nel punto in cui lo scarico converge nella condotta principale. Le cause possono essere diverse: calcaregrasso, sapone, sabbia, barba, tappo del dentifricio capelli che solitamente si accumulano in profondità e iniziano a rallentare lo scarico.

Scarico lavandino otturato

Cosa fare: smonta, rimuovi l’ostruzione e rimonta

Se non abiti al piano terra, chiedi a chi abita nell’appartamento sotto se ha lo stesso problema. Se non ha nessun problema, è ovvio che l’ostruzione è tra il suo scarico ed il tuo, e quindi con alta probabilità l’ostruzione è sotto il tuo lavandino. Se anche lui ha un problema di scarico (scarico lento o intasato) o addirittura ha un rigurgito, allora il problema è a valle, vicino alla condotta principale. In questo caso devi far intervenire l’amministratore di condominio perché non c’è niente che tu possa fare. Sarà lui che darà incarico ad una ditta di spurghi in grado di eseguire la pulizia dei pozzetti. Volendo utilizzare prodotti chimici per sgorgare il lavandino come l’idraulico liquido, mister muscolo, l’acido muriatico, l’acido solforico o la soda caustica (che sconsigliamo di utilizzare per le tante controindicazioni che queste soluzioni liquide hanno), rischi addirittura di peggiorare la situazione delle tubazioni. Per di più, se ti stai chiedendo come liberare il lavandino otturato con rimedi casalinghi: acqua bollenteaceto, bicarbonato, sale, coca cola non funzionano in profondità con un lavandino otturato nel muro.

Se invece il tuo bagno è al piano terra, la cosa da fare è: attrezzarsi di una chiave da tubi ed una bacinella e provare a smontare il sifone di scarico del lavandino. Ti servirà anche del teflon da applicare prima di riavvitare i tubi di scarico, per ridurre il rischio di perdite d’acqua.

Prova da solo a sgorgare il lavandino a questo punto: smontare il sifone e pulirlo è una operazione piuttosto semplice ; talvolta ti può risparmiare l’intervento di un idraulico.

scarico-lavandino-bagno

Non sei riuscito a liberare lo scarico otturato?

Quando è necessario sbloccare e pulire un lavandino intasato, i nostri idraulici sono pronti ad aiutarti con i servizi di emergenza di pronto intervento 12 su 24 ore al giorno. Sturano scarichi difficili come quelli della: vasca, doccia, lavello.

Cosa fanno
• Ti ascoltano, valutano e determinano la fonte dell’otturazione con la loro esperienza;
• Utilizzeranno attrezzi per sturare tubi come la sonda manuale a molla;
• Sgomberano lo scarico meccanicamente utilizzando una stasatrice che sbloccherà e pulirà lo scarico con un forte getto di acqua;

Servizio immediato a prezzi competitivi per far tornare a funzionare il bagno come prima. Con Azienda Idraulici, non devi preoccuparti, i nostri idraulici sono abituati a risolvere situazioni di questo tipo. Completano oltre 2.000 lavori l’anno con un’alta percentuale di clienti di ritorno.

scarico lavandino