Autoclave condominiale: funzionamento

L’impianto autoclave condominiale si trova solitamente in un locale posto al piano terra dell’edificio e serve per il sollevamento acqua potabile e la distribuzione omogenea nell’impianto idrico di tutti gli appartamenti. L’ingresso al locale autoclave è accessibile soltanto agli affidatari della manutenzione, ordinaria e straordinaria, che possono e devono, annualmente, effettuare ispezioni e manutenzioni esterne ed interne. L’impianto è costituito generalmente da: vasca di accumulo (cisterna), doppio gruppo di pompaggio (elettropompe), cassa d’aria in pressione (polmone) o vasi chiusi di espansione con membrana atossica ed accessori.

Con questo articolo vogliamo essere d’aiuto a tutti coloro i quali abitano in condominio e vogliono capire il funzionamento dell’impianto autoclave.

Come funziona l’impianto autoclave condominiale

L’impianto autoclave tradizionale ha un funzionamento continuo, motivo per il quale sono stati predisposti in fase di installazione: elementi di riserva come il doppio pompaggio. Deve avere inoltre un idoneo by-pass dell’impianto, corredato di valvola di ritegno e di intercettazione.

Il funzionamento è molto semplice: si avvia ad un abbassamento di pressione predeterminato, il quale mette in funzione le pompe e riempe il serbatoio autoclave sino al ripristino della pressione impostata.

1. L’acqua entra nel condominio attraverso una tubazione;
2. Passa per il contatore;
3. L’acqua entra nella cisterna o serbatoio per poi essere aspirata dalle pompe;
4. Le pompe entrano in funzione ad un abbassamento di pressione, e pompano acqua nel serbatoio autoclave sino al raggiungimento della pressione impostata;

L’impianto ha una sua filosofia d’impiego, serve a fornire acqua in pressione: sempre; anche in mancata fornitura d’acqua da parte dell’acquedotto comunale. Per questo motivo esiste la cisterna di accumulo. Di contro essendo costituito anche da parti elettriche, inevitabilmente, se manca l’energia elettrica viene a mancare anche l’acqua.

Manutenzione autoclave d’obbligo

Tipicamente installati in condomini di elevate, soddisfa la necessità d’acqua anche ai piani più alti. Trattandosi di un impianto sofisticato e complesso, l’amministratore condominiale ha l’obbligo di affidare la manutenzione autoclave annuale ad idraulici competenti ed esperti.

Azienda Idraulici effettua manutenzioni periodiche e personalizzate in oltre 36 edifici a Palermo e provincia. L’assistenza è attiva 365 giorni l’anno, 12 su 24 ore tutti i giorni; festivi compresi. Se lo desideri, chiedi informazioni al nostro servizio clienti.

  • Realizzazione nuovi impianti di sollevamento acqua potabile con autoclave
  • Modifiche di impianti esistenti
  • Perizie e relazioni tecniche
  • Manutenzione periodiche
  • Riparazioni quadri elettrici di comando ed elettropompe

impianto-autoclave-condominiale