Pulizie dopo allagamento

L’acqua è uno degli elementi naturali più forti in assoluto e se devi procedere con delle pulizie dopo allagamento in casa è sempre meglio avere le idee ben chiare fin dall’inizio su come procedere. Un’impresa di pulizie professionali a Palermo in grado di poterti aiutare in caso di emergenze con pulizie straordinarie è CleanerPRO. Un tubo rotto, una tromba d’aria, un’alluvione vera e propria. Sono tanti i casi in cui, purtroppo, potresti dover far fronte ad una situazione d’emergenza. Negli ultimi anni, poi, si è visto una grande crescita dei fenomeni atmosferici che portano ad alluvioni sempre più violente. Case distrutte, piantagioni rovinate, persone che si vedono costrette ad abbandonare tutto e, purtroppo, a volte anche morti ingiuste. Fortunatamente, però, i servizi d’emergenza e di aiuto come la Protezione Civili ed i Vigili del Fuoco, sono sempre più preparati ed ogni anno perfezionano le loro modalità di intervento e le loro direttive per la prevenzione. Ma come fare per avere una dimora nuovamente pulita, asciutta e perfettamente abitabile? Ora andremo a scoprire insieme i diversi passi da affrontare.

allagamento case palermo

Pulizie dopo allagamento: regole e consigli utili

La prima cosa importante che ci teniamo a dirti è quella di prestare sempre molta attenzione alle diverse direttive date dalle forze dell’ordine e dagli organi di salvataggio. Infatti, è bene rientrare nella propria dimora solo dopo che quest’ultimi abbiano dato il via libera e si siano accertati che sia possibile entrare senza incorrere in nessun pericolo. Se avete il dubbio non esitate a chiedere. Una volta accertato di avere il permesso, puoi cominciare a muoverti per rendere la tua casa il più accogliente possibile in un tempo che non sia tropo lungo. Ecco per te alcuni consigli utili da seguire per far si che ogni passaggio sia il più semplice possibile. Ovviamente, però, tutto dipende anche dalla situazione in cui ti trovi.

Pulizie dopo allagamento: l’osservazione

La prima cosa da fare è quella di osservare attentamente la tua casa sia all’esterno che all’interno. Controlla che non vi siano crepe, rotture o qualcosa di anomalo che possa insospettirti. In linea di massima, poi, ti consigliamo di chiedere sempre il parere anche di un esperto che saprà dirti in che stato è la tua dimora e saprà anche indicarti quali sono gli eventuali lavori da fare in primis. In alcuni casi, ad esempio, l’acqua può essere così tanta da dover necessariamente usare una pompa o dei macchinari deumidificatori professionali ed altamente potenti per le pareti.

Pulizie dopo allagamento: i mobili

Una volta che avrai tolto tutta l’acqua da ogni singola parte della tua casa, è bene che tu prenda tutti i mobili e li porta fuori in modo che, grazie al sole ed all’aria, si asciughino più in fretta. Portando ogni oggetto fuori, poi, ti sarà più semplice capire cosa è da tenere e cosa è da buttare. Una volta asciutto e fatta la cernita delle cose salvabili potrai procedere con la pulizia vera e propria. Per accelerare il tutto ricordati di aprire cassetti, ante e svuotare ogni parte.

Pulizie dopo allagamento: i tessuti

Quando si parla di tessuti bisogna fare delle precisazioni molto importanti. I tessuti intesi come tende, lenzuola, vestiti, tovaglie, coperte e similari, devono essere lavati molto accuratamente per eliminare ogni traccia di sporco. Meglio optare anche per un doppio lavaggio così da avere la sicurezza di aver eliminato ogni singola traccia di germi e batteri. I tessuti intesi come imbottiti, ovvero materassi, cuscini, divani, invece devono essere gettati via.

Lo sappiamo, è un vero peccato ma d’altronde è praticamente impossibile recuperare un imbottito che è stato per un lasso di tempo lungo in mezzo all’acqua. Specialmente se si tratta di acqua sporca e ricca di batteri.

Pulizie dopo allagamento: gli elettrodomestici

Infine, ma non perché meno importante, porta fuori dalle stanze anche tutti gli elettrodomestici e controlla con molta cura che non vi siano cavi scoperti od eventuali danni che possano comprometterne il funzionamento e la sicurezza.

Nel caso sia tutto a posto lasciali ad asciugare per qualche giorno prima di attaccarli alla corrente elettrica ed accenderli. Se hai qualche dubbio non esitare a chiedere il consiglio di qualche esperto. In certi casi è sempre bene avere la certezza assoluta che tutto sia perfettamente in ordine.

Pulizie dopo allagamento: ultimi consigli

Ora la tua casa è priva di acqua, è stata pulita ed è bella asciutta. Prima di procedere con il rimettere tutti i diversi mobili al suo interno, dai una bella lavata ai pavimenti e fai fare un ultimo controllo a qualche tecnico che controlli anche i diversi impianti interni. Lavando il pavimento, poi, ti renderai anche conto se vi è stata qualche infiltrazione dannosa. Questo, può accadere soprattutto in presenza di parquet.

allagamento palermo