Allagamento in casa: cosa fare e cosa non fare

Sai quali sono le cause per la quale si verifica un allagamento in casa? Una serie di motivi potrebbero essere le problematiche da affrontare affinché venga ripristinato l’appartamento allo stato normale.

Perdite idriche;
Tubi dell’impianto idrico: rotti, corrosi, vecchi, marci;
Scarico otturato;
Infiltrazioni di acqua o umidità nei muri;
Perdita dal soffitto condominiale;
Crepe nella struttura edificata;

Se lo desideri, leggi anche: come trovare le perdite di acqua in casa.

allagamento-casa-bagno-cosa-fare-cosa-non-fare-azienda-idraulici

Cosa fare in caso di allagamento

Cosa fare se in casa si sta verificando un allagamento:
– Muffe, funghi e batteri possono proliferare nei giorni. Chiama un idraulico per un aiuto risolutivo e professionale.
– Rimuovi più acqua possibile, come puoi, lavando e asciugando.
– Rimuovi i tappeti o altri rivestimenti per pavimenti.
– Solleva i drappeggi dal pavimento.
– Sposta le foto, i quadri e gli oggetti d’arte in un luogo sicuro e asciutto.
– Tieni i libri sugli scaffali. Imballali saldamente per evitare deformazioni delle pagine.
– Apri cassetti, armadi e ante dell’armadio per una maggiore ventilazione degli spazi.

Cosa non fare in caso di allagamento

Cosa non fare se in casa si sta verificando un allagamento:
– Non entrare in una stanza con acqua stagnante finché l’energia elettrica non è stata spenta.
– Non usare un comune aspirapolvere per rimuovere l’acqua.
– Non utilizzare apparecchi elettrici su moquette o pavimenti bagnati.
– Non pensare di trattare la muffa visibile con il “fai da te”.
– Non rimuovere libri dagli scaffali.